Stampante: quale scegliere?

0
49

Stampante: quale scegliere? E’ questo uno dei dubbi amletici quando ci si accinge a doverne acquistare una nuova.

Partiamo dal presupposto che non esiste una stampante perfetta. La stampante ideale è quella che più rispecchia all’uso che andrete a farne.

Getto d’inchiostro o laser?

Stampante inkjet (anche detta a getto d’inchiostro) o laser? Come già detto poco fa, tutto dipende dall’utilizzo che andrete a fare.

Inkjet

Se non dovete fare un uso eccessivo di stampe, l’ideale è quella a getto d’inchiostro. Soprattutto se dovete stampare poche immagini o documenti.

Sono molto precise per quanto riguarda la precisione di stampa e dei colori: questo uno dei pro. Da considerare il costo alto delle cartucce di ricambio e il fatto che, ogni tanto, dovete usarla per evitare che l’inchiostro si secchi.

Attenzione anche ad usare cartucce compatibili: se da un lato risparmiate, considerate anche il rischio che queste possano mandare in blocco la macchina. E sarete poi costretti a doverne comprare una nuova…

Le stampanti a getto d’inchiostro partono da cifre abbordabili e per le tasche di tutti. E’ quella ideale per un uso domestico.

Laser

Per quanto riguarda il discorso del laser, a primo impatto ci si spaventa per i costi del materiale di ricambio, ovvero i toner. Ma considerate il fatto che questo costo potete ammortizzarlo nel tempo e soprattutto vi permette di fare molte più stampe di un normale set di cartucce.

Il laser monocromatico è particolarmente indicato se dovete stampare in bianco e nero. Parliamo, ad esempio, di fatture, ricette mediche, e tanto altro ancora. Per quanto concerne le stampanti laser a colori, sono la soluzione ottimale per un elevato numero di stampe. Anche per i ricambi dovrete fare lo stesso discorso ma considerando quattro toner: oltre al nero, il cianomagenta e giallo. Costano più delle cartucce, ovviamente. Ma considerate il fatto che vi permette un numero di stampe più elevato e che il toner, essendo praticamente della polvere, non è soggetto a seccarsi.

Per quanto riguarda l’aspetto dei costi, è facile trovare sul mercato stampanti laser bianco e nero anche a poco prezzo. Qualcosina in più da investire qualora optiate per una a colori, ma anche in questo caso sono costi che vengono spalmati nel tempo.

Ultima cosa: considerate sempre l’acquisto del cavetto USB per stampante. Potreste già averlo, ma se comprate la prima stampante diventa necessario per collegarla al vostro pc. Da un po’ di anni, infatti, le stampanti vengono vendute senza cavo.

Stampante multifunzione e Wi-fi

Sia le stampanti a getto d’inchiostro che laser hanno la possibilità di essere multifunzione. Cosa vuol dire? Semplice: oltre a stampare, hanno la funzione di fotocopiatore e scanner. Alcune in commercio hanno ancora incorporato il fax.

Una soluzione ottimale se avete necessità di fare scansioni o di fotocopiare documenti. Tra queste, ci sono anche quelle con il Wi-Fi. A cosa serve? Non sarà più necessario accendere il computer per stampare un file o una foto.

Grazie a questa comoda funzionalità potrete inviare le stampe attraverso il vostro smartphone. Pensate alla comodità di dover stampare un biglietto aereo, o una maildirettamente dal vostro dispositivo…

Tra le altre funzioni c’è anche quella dell’NFC, che permette una connessione immediata fra stampante e dispositivo.

Risoluzione e Velocità

Parlando di risoluzione di stampa, fate caso alla sigla DPI (punti per pollice). 

Il valore della velocità, invece, è indicato in pagine per minuto (ppm) o immagini per minuto (ipm). Numeri che cambiano in base alle stampe a colori e quelle bianco e nero.

Altre stampanti

Esistono anche altri tipi di stampanti. Epson, ad esempio, sta proponendo sul mercato la soluzione Ecotank. Questo sistema utilizza un sistema di serbatoi di inchiostro ad altissima capacità che elimina completamente la necessità di utilizzare cartucce.

Esistono anche altri tipi di stampanti, soprattutto fotografiche, realizzate appositamente per questo tipo di stampa.